Ti trovi in: Tematiche

Le Nostre Attività

Comenius

COMENIUS JOC TIME 2013-2015

~~Nell'ambito del Partenariato multilaterale Comenius una delegazione di studenti e docenti dell'ISISS PAcifici e De Magistris si recherà ad Ankara - Turchia presso l'istituto Yavuz Sultan Selim Anadolu Lisesi.


~~Comunicato stampa
  I.S.I.S.S.  “Pacifici e De Magistris” di Sezze
 Prosegue il Progetto Europeo Comenius 2013/2015 per i ragazzi dell’I.S.I.S.S. che a novembre avevano ospitato le delegazioni provenienti da Spagna, Bulgaria, Turchia e Polonia. Dal 23 al 30 aprile, infatti, gli stessi alunni e docenti s’incontreranno nuovamente ad Ankara dove verranno accolti dalle famiglie turche. Il tema del progetto riguarda la riscoperta delle tradizioni territoriali attraverso lo studio degli abiti tipici di ogni Paese. Così come a novembre erano state organizzate attività nel centro storico di Sezze e incontri con le Associazioni Culturali “Quincunx”, “Il Turapitto” e “Associazione Passione di Cristo” per mostrare agli ospiti l’evoluzione dei vestiti femminili tradizionali, anche ad Ankara le ragazze e i ragazzi dell’Istituto, accompagnati dai docenti Di Prospero Alessia e Onorati Giancarlo, saranno coinvolti in interessanti visite. Dopo il saluto da parte della scuola ospitante “Yavuz Sultan Selim Anadolu Lisesi” ed una introduzione sulla storia della città, la settimana prevede una mostra fotografica sugli abiti tipici turchi e la visita al Mausoleo di Atatürk, al “Museum of Anatolian Civilitazions” e al Castello di Ankara.  E’ prevista anche la partecipazione a un concerto di musica turca e a balli folcloristici.
 La mobilità in Turchia della prossima settimana, oltre ad essere un momento di scambio culturale per i ragazzi, focalizza l’attenzione sul rapporto tra l’Europa e la Turchia, la quale ancora non fa parte dei 28 Stati Membri dell’Unione Europea ma che ha avviato i sui negoziati nel 2005. Infatti, è questo un chiaro segno di come, almeno sul piano di progetti culturali e di scambi tra studenti, la Turchia risulti affine alle mete prefissate a Bruxelles e si configuri come uno stato multietnico vicino al sentimento di appartenenza europea.  La Dirigente scolastica prof.ssa Anna Giorgi ha ricordato agli alunni e ai docenti l’elevato significato formativo e civico di questo scambio culturale.

Foto Gallery