Ti trovi in: Tematiche

Albo Online

Rassegna sindacale

Comunicato congiunto RSU. Sciopero del 30 maggio 2022

La politica ascolti il mondo della scuola!

Sciopero del 30 maggio 2022

Ancora una volta il Governo agisce in modo strutturale sulla scuola senza ascoltare nessuno e approva il d.l. 36 che incide su aspetti essenziali della professione dei docenti senza confronto e rispolverando slogan e provvedimenti che avevamo già sonoramente bocciato con la cosiddetta Buona scuola.

Il d.l. 36 è prima di tutto un errore sul metodo: nessuna riforma della formazione, della valutazione e del reclutamento dei docenti si fa senza ascoltarci

1 .Noi non siamo contrari all’aggiornamento, anzi lo riteniamo doveroso e necessario, ma va programmato oculatamente stabilendone i contenuti, le modalità e gli enti preposti a gestirlo altrimenti continuiamo a spendere migliaia di risorse economiche senza alcuna ricaduta sul lavoro dei docenti e facendo soltanto arricchire alcuni enti.

2. Basta con forme di reclutamento inique e vergognose: test senza senso nei concorsi pubblici, pagamenti di tasse assurde per accedere alla formazione iniziale. Sia data a tutti la possibilità di accedere alla nostra professione dignitosamente.

3. Restiamo il comparto del pubblico impiego più sottopagato in Italia e in Europa con un contratto scaduto da anni e prospettive di rinnovo con proposte come al solito ridicole. Il d.l. 46 dicendo di investire sulla scuola in realtà riduce la carta docente e taglia pesantemente gli organici nei prossimi anni

Dopo due anni di pandemia non ci meritiamo questo trattamento

Siamo consapevoli che lo sciopero è per noi una forma di lotta non sufficiente ma serve per rafforzare la nostra incisività al tavolo della trattativa.

Le RSU di CGIL CISL UIL del nostro istituto vi invitano ad aderire allo sciopero di lunedì 30 maggio 2022 e a continuare nei prossimi mesi la battaglia per ridare dignità al nostro lavoro

Luigi Mantuano CGIL

Anna Rosa Ceccano, Carlo Gioacchini, Pino Filigenzi CISL

Lucilla Zaccheo SNALS